Appello presidio contro Forza Nuova

APPELLO
 A TUTTE LE CITTADINE E I CITTADINI DI MILANO CHE SI RICONOSCONO NEI VALORI DELLA COSTITUZIONE REPUBBLICANA NATA DALLA LOTTA DI RESISTENZA PER LIBERARE IL NOSTRO PAESE DALLA DITTATURA NAZI-FASCISTA
Nei giorni scorsi Forza Nuova era stata autorizzata ad aprire una sede in Corso Buenos Aires a Milano, in  locali di proprietà dell’Amministrazione Comunale di Milano.
Come ben sapete, Forza Nuova,  è una organizzazione di stampo neofascista.
I sottoscrittori in calce a questo appello  sgomenti e preoccupati per la gravità e la portata di tale iniziativa avevano promosso una manifestazione e pressioni Istituzionali per far revocare tale concessione.
La nostra mobilitazione ha ottenuto un primo risultato ed il Comune, lunedì 13, ha notificato ai neofascisti la cancellazione della disponibilità alla apertura di una loro sede in quei locali.
Ciò nonostante Forza Nuova ha confermato la sua intenzione di prendere possesso di quella sede trovandosi, inoltre, spalleggiata da esponenti di primo piano del PdL come Marco Osnato Vice coordinatore cittadino, il consigliere Aldo Brandirali della lista Moratti e Roberta Capotosti consigliera provinciale del PdL.
Ancora una volta una parte della destra spalleggia chi  infanga la memoria di Milano città medaglia d’Oro della Resistenza legittimando richieste di spazi organizzativi e politici a forze che hanno sempre osteggiato la democrazia e la nostra Repubblica nata dalla Resistenza antifascista.
Noi non possiamo e non vogliamo stare fermi; non si può non vedere in questo gesto di Forza Nuova e di chi la legittima  politicamente una provocazione  che rischia di alimentare tensioni di cui francamente la nostra città e la nostra democrazia non ne ha bisogno.
Per questo chiediamo alle cittadine e ai cittadini di Milano di testimoniare il loro sdegno  e la loro  opposizione partecipando al presidio antifascista indetto per 
SABATO 18 DICEMBRE 2010
PIAZZA OBERDAN ORE 14,30

Be the first to comment on "Appello presidio contro Forza Nuova"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*