Assemblea per costruire la mobilitazione studentesca regionale

Vogliamo riprendere a mobilitarci, vogliamo farlo con una grande manifestazione studentesca regionale il 5 dicembre, giorno in cui anche i lavoratori metalmeccanici scenderanno in piazza in seguito allo sciopero della Fiom. Ad oggi dobbiamo rilevare che i cortei di questo autunno sono riusciti a riportare attenzione sulle nostre tematiche: da una parte per quanto riguarda la scuola sta venendo sempre meno il consenso attorno alla legge Aprea 2 (attualmente in discussione al Senato), ed è stato ritirato il provvedimento di aumento delle ore di insegnamento dei docenti; tuttavia questo andrà a colpire comunque altri pezzi del bilancio dell’istruzione come i fondi per il pof e la didattica; inoltre viene confermato il finanziamento per le private.

Inoltre è ormai evidente che come studenti dobbiamo preoccuparci non solo per il futuro della scuola pubblica, ma anche per il nostro futuro dopo la scuola, perché vediamo che ogni giorno vengono negati diritti ai lavoratori e ogni giorni qualcuno cerca di smantellare welfare e stato sociale. Per questo dovremo provare a tenere un piano di rivendicazioni capace di rispondere a questo attacco in un’ottica di cambiamento sociale ampio.

Pensiamo quindi che sia necessario ritornare in piazza, costruendo una mobilitazione forte, partecipata, dal basso e convochiamo quindi per MERCOLEDI’ 28 novembre l’assemblea di costruzione della prossima data di mobilitazione studentesca regionale.

>>CORTEO REGIONALE 5 DICEMBRE

>>DOCUMENTO DELL’OCCUPAZIONE DELL’ALLENDE-CUSTODI

Be the first to comment on "Assemblea per costruire la mobilitazione studentesca regionale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*