VIMERCATE (MB) – Renzi fugge da lavoratori e studenti

Oggi, giovedì 6 novembre 2014, i lavoratori dell’Alcatel-Lucent hanno convocato un presidio davanti all’Energy Park dell’azienda, in cui è intervenuto il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Al presidio abbiamo partecipato anche noi dell’Unione degli Studenti.

L’incontro, svoltosi in un area totalmente militarizzata, si è rivelato l’ennesima dimostrazione da parte del Governo dell’arroganza con la quale vengono imposte le decisioni sui lavoratori e sugli studenti.

Una piccola componente studentesca, scelta dai Dirigenti Scolastici delle scuole superiori vimercatesi, ha assistito all’intervento di Renzi, porgendo al Premier alcune domande che erano state precedentemente selezionate dalla segreteria del Primo Ministro.

Noi dell’UdS riteniamo inaccettabile che il Governo si prenda gioco degli studenti, promettendo prima l’apertura alla discussione, accettando le nostre domande e garantendo delle risposte ma, nei fatti, dimostrandosi ancora una volta chiuso al confronto reale con i soggetti che subiscono le sue riforme, ponendo gli stessi in una condizione di passività obbligata.

Be the first to comment on "VIMERCATE (MB) – Renzi fugge da lavoratori e studenti"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*